La Libroleria compie 2 anni

Questa è una storia nata in inverno, un po’ prima di Natale, con le luci di festa di una città, quell'aria un po’ gelida ma allo stesso tempo calda e accogliente che solo il Natale sa donare. Come una stella cometa che è arrivata, portando alla luce questo racconto.

Questa è una di quelle storie che più volte la racconti più ti sembra sempre diversa. Infatti, molti dicono che non è nata poco prima di Natale, ma addirittura ancora più tempo prima, in un piccolo paese di provincia, dentro la testa di un ragazzo che cercava la sua strada mentre viaggiava in posti sempre diversi, in pagine scritte e non.

Altri, invece, dicono che è una storia nata in mezzo alle parole, in mezzo a delle illustrazioni un po’ strane, sopra un pianeta con una rosa soltanto.

Alcuni pensano che questa storia sia nata grazie alla determinazione e al desiderio di lasciare un segno in questo mondo, un qualcosa in più da poter regalare, come può essere una poesia.

E alcune delle storie che si raccontano poi diventano reali e concrete, così da riuscire a toccarle, a sentirle e a vederle. E questa storia ha preso anche un nome che è diventato un luogo, un posto e questo posto si chiama:

La Libroleria.

Un sogno pazzo nato in una notte d’inverno, in questa città eterna tra le pagine di un libro.

Molti a questo punto della storia si chiederanno: ma cosa è La Libroleria?

La Libroleria è un sogno, un’idea, una storia diventata realtà, come quando si racconta di un bambino che cresce, diventa uomo e poi decide di vivere in mezzo ai libri e ai giochi, e allora che si fa? Si apre una libreria!

La storia continua, perché dopo l’idea bisogna realizzare il tutto e per ogni giorno di quel freddo inverno si aggiungeva un piccolo tassello, fino all'arrivo della primavera, esattamente a marzo. Marzo è quel mese dell’anno, soprattutto in questa meravigliosa città, in cui il sole ti riscalda e tutto sembra diventare più lento, più accomodante, così non ti accorgi neanche che il tuo sogno è lì, pronto. È arrivato al momento in cui le porte appena verniciate erano pronte per essere aperte e mostrare al mondo quel piccolo spazio magico, quell'idea, quel progetto.

Ricordo bene quel giorno, l’emozione, l’ansia. Controllavo che fosse tutto in ordine e sembrava che nulla lo fosse. Il giorno prima, grazie all'aiuto di qualche amico, stavamo ancora sistemando la prima vetrina, facendo i cartoncini di stelle e cuori da appendere al controsoffitto. Dentro si sentiva quel buon profumo di nuovo che inebria, ma che allo stesso tempo ti fa venire voglia di aprire la plastica e cominciare a giocare. Quel buon profumo di libri e quelle storie negli scaffali che premevano per essere scoperte e raccontate in giro. Per non parlare dell’odore delle piante che all'inizio occupavano il nostro pallet giallo dipinto a mano, in maniera molto approssimata, ma che dava quel senso delle cose fatte in casa, fatte con amore. Per non parlare delle nuvole e della fatica per crearle da zero, con il profumo di colla fresca che teneva su quella specie di ovatta. Tutto questo è rimasto dentro, impresso come un tatuaggio.

E da tutto questo è partita l’avventura.

All'inizio c’erano ancora molti spazi vuoti negli scaffali, abbiamo cercato di riempirli e ogni giorno era sempre una nuova scoperta. Un libro nuovo, un gioco nuovo e un cliente nuovo insieme alla scoperta della gioia di un sorriso di un bambino.

Giorno dopo giorno questo spazio si impregnava di ricordi, di piccoli pensieri lasciati dalla gioia dei bambini, dei disegni o semplicemente un sorriso per il finale di un racconto.

Lavorando ogni giorno abbiamo cercato di crescere, di migliorarci inserendo delle novità, dei servizi nuovi come adesso la possibilità del ritiro pacchi, l’orario continuato. E come sempre investiamo su nuove attività, su nuove collaborazioni per donare ogni volta un sorriso ad un bambino e per soddisfare chiunque passi da queste parti.

Siamo arrivati a spegnere questa seconda candelina, orgogliosi e felici di poter condividere con voi tutti questo traguardo. Abbiamo scelto il 23 marzo come giorno in cui festeggeremo i due anni di attività.

Non sarà una vera e propria festa, ma un giorno dedicato a voi con incontri, laboratori, letture e giochi per dirvi che noi siamo tutto questo e che speriamo di essere entrati nei vostri cuori.

Vi aspettiamo il 23 marzo per festeggiare tutti insieme, ma vi aspettiamo soprattutto per tutte le volte che vorrete farci visita, per lasciarci un vostro sorriso, un vostro disegno, un vostro consiglio o critica.

Io, Roberto, voglio ringraziare tutti coloro che ci hanno permesso di arrivare a questo secondo anno, tutti coloro che si sono fermati per comprare un regalo ma anche solo per dare un’occhiata, chi non è ancora mai entrato e mai lo farà. E grazie anche a tutti coloro che collaborano con noi proponendo magnifiche attività, ai fornitori che ci offrono sempre una grande scelta di giochi e libri come piacciono a noi, ma fatemelo dire: grazie soprattutto a tutti i bambini e a tutte le persone che mi sono sempre state accanto in questo sogno diventato realtà, che ogni giorno continuano a supportarmi.

Grazie e buon compleanno La Libroleria

Il vostro Libraio



49 visualizzazioni